I Giochi che Giochiamo

[av_heading heading=’I Giochi che Giochiamo’ tag=’h3′ style=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ padding=’10’ color=’custom-color-heading’ custom_font=’#f9343b’][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

A molte persone il termine gioco richiama in mente alcuni giochi classici come Monopoli e Risiko, se non addirittura giochi ormai vetusti come il Gioco dell’Oca. Negli ultimi anni il mondo del gioco ha conosciuto forti innovazioni dovute al desiderio, da parte di un sempre maggiore numero di persone, di sperimentare un tipo di intrattenimento sempre più raffinato ed intelligente.

Per il neofita che fosse incuriosito, Viene qui effettuata una semplice panoramica di quelle che sono le tipologie di gioco maggiormente praticate al Circolo Overlord. E’ bene far presente che le categorie riportate non costituiscono una classificazione assoluta in quanto molti giochi possiedono aspetti di vario tipo.

I giochi di strategia

A questa categoria appartengono tutti quei giochi che richiedono al giocatore un impegno di carattere mentale per analizzare i fattori e le situazioni che sono proposti dal gioco stesso. Il gioco degli scacchi è sicuramente un gioco di strategia ma esistono numerosissimi altri giochi di tipo strategico, ognuno dotato delle poprie particolari regole e ambientazione.
Molto diffusi al Circolo Overlord sono i giochi di strategia di carattere militare ambientati in diversi periodi storici come la seconda guerra mondiale o i conflitti del mondo antico, medievale e rinascimentale.
La maggior parte di questi giochi è per due giocatori, la difficoltà è variabile ma, di solito, abbastanza alta.
Anche la durata può essere elevata, alcuni giochi richiedono molte ore per essere completati e non possono essere affrontati in una singola serata di gioco. Per ovviare a questo inconveniente il Circolo Overlord mette a disposizione un “armadio delle mappe” che consente ai giocatori di sospendere la partita, conservando le mappe all’interno dell’armadio, per poterla riprendere all’incontro successivo.

I giochi di simulazione

Questi giochi sono incentrati sulla simulazione di situazioni e/o eventi particolari e sono solitamente dotati di un consistente aspetto strategico. Le ambientazioni sono davvero tantissime: si va dalle gare di Formula 1, ai duelli aerei dei tempi del Barone Rosso, alle battaglie navali dei maestosi velieri a vele quadre.

I giochi di ruolo

Questa categoria di giochi si stacca decisamente dai classici giochi da tavolo, in un gioco di ruolo i giocatori immaginano di essere i personaggi di una storia che essi stessi creano, mossa dopo mossa, sotto la guida di un “Master” o narratore. Quest’ultimo espone una situazione mentre gli altri giocatori raccontano a turno cosa farebbero se fossero davvero chi fingono di essere, i dadi vengono ancora utilizzati per determinare l’esito di alcuni eventi casuali. In un gioco di ruolo non ci sono vincitori e vinti, lo scopo è solo quello di stare in compagnia divertendosi.
Anche qui le ambientazioni sono le più disparate: i giocatori si impersonano cavalieri a caccia di draghi, esploratori spaziali alla guida di velocissime astronavi o cacciatori di taglie nel vecchio west.

I giochi di ruolo dal vivo

Il gioco dal vivo rappresenta un’evoluzione del gioco di ruolo. Nel gioco di ruolo classico i giocatori siedono attorno ad un tavolo e costruiscono una storia utilizzando principalmente la loro immaginazione. Nel gioco di ruolo dal vivo i giocatori si vestono, si muovono e si atteggiano come il personaggio che rappresentano. I dadi non ci sono più e si sperimenta quindi un’esaltazione di quello che è il puro gioco di ruolo o “roleplaying”.

I giochi di carte

I giochi di carte si basano su mazzi di carte particolari appositamente realizzate: non si tratta delle comuni carte da poker o da briscola. In questo genere di giochi è l’estrazione delle carte dal mazzo a determinare le situazioni, gli eventi e le possibili mosse dei giocatori. Le ambientazioni di questo tipo di giochi sono senza confini e ne rappresentano sicuramente uno dei punti di forza.
I giochi di carte sono solitamente facili da imparare e veloci da giocare a scapito, tuttavia, dell’aspetto strategico del gioco stesso.

I giochi di miniature (o “tridimensionali”)

In questo genere di giochi si utilizzano delle pedine che sono in realtà delle sculture in miniatura dell’elemento di gioco che rappresentano. Ogni giocatore è quindi il generale del proprio esercito di miniature e lo comanda sul tavolo da gioco contro l’esercito del suo avversario. L’impatto visivo di questi giochi è spettacolare quando le miniature sono dipinte e il tavolo da gioco è arricchito con elementi scenici che rappresentano colline, case, alberi, etc. Poichè le miniature, acquistate grezze, vengono spesso dipinte con amorevole cura dai loro proprietari, un gioco di miniature non si limita quasi mai alla semplice partita ma coinvolge anche le capacità artistiche dei giocatori che, in qualche caso, giungono a realizzare delle vere e proprie opere d’arte.

[/av_textblock]



Comments are closed.